• Sofia Tarana

"La vacanza che verrà": il Pellicano di Porto Ercole è tra i protagonisti del progetto di ospitalità

Nove grandi hotel si uniscono per ringraziare gli eroi dell'emergenza Coronavirus. Tra le firme esclusive dell'hotellerie italiana, il Pellicano di Porto Ercole spicca tra i protagonisti del progetto di ospitalità "La Vacanza che Verrà".Il CEO e Direttore Creativo del lussuoso albergo dell'Argentario, Marie-Louise Sciò, spiega in un'intervista la loro specifica iniziativa.


Hotel Il Pellicano, Porto Ercole, Argentario


È stata immaginata come “La vacanza che verrà ”, nell’ottica di guardare al futuro con speranza, coraggio e resilienza per un’Italia sofferente ma che troverà il modo di rialzarsi.


La cura siamo anche noi”. È stato questo il pensiero di sette grandi famiglie dell’hôtellerie italiana che, dopo l’iniziativa promossa dalla famiglia Costa nel loro albergo Posta Marcucci di Bagno Vignoni, hanno deciso di unirsi facendo quello che sanno fare meglio: prendersi cura delle persone.

Davanti alla terribile emergenza Coronavirus, la famiglia Sciò con l’Hotel Il Pellicano di Porto Ercole, la famiglia Costa con l’Hotel La Perla di Corvara, la famiglia Melpignano con Borgo Egnazia, la famiglia Gualandi con l’Hotel Cristallo di Cortina, le famiglie Varese, Rossi e Bertolini con l’ Hotel Royal Sanremo, la famiglia Moretti con l’Andana e l’Albereta e la famiglia Madonna con l’Hotel Byron di Forte dei Marmi ed il Plaza E De Russie a Viareggio si sono unite per offrire ospitalità, solidarietà e umanità agli eroi che hanno combattuto in prima linea.

Gli albergatori di queste famiglie, simbolo dell’alta ospitalità italiana, hanno deciso di aprire le porte dei loro hotel a tutti coloro che stanno lottando in prima linea per far fronte alla pandemia: medici, rianimatori e infermieri dei reparti di terapia intensiva.

A queste persone che hanno dato tutto- spesso anche la vita- per affrontare l’emergenza, gli hotel offriranno soggiorni gratuiti di 1 o 2 notti non appena le condizioni lo renderanno possibile.


Hotel Il Pellicano, Porto Ercole

Ogni hotel avrà un’offerta specifica che potrà essere concordata al momento della prenotazione. Marie-Louise Sciò, CEO e Direttore Creativo de Il Pellicano, spiega le ragioni, gli intenti e le modalità che hanno spinto ad aderire alla "Vacanza che verrà":


Il Pellicano è tra le sette grandi famiglie dell'hotellerie italiana coinvolte nel progetto "La Vacanza che Verrà": perché ha scelto di sposare questa iniziativa?


Mi sembra giusto e doveroso: vogliamo prenderci cura di coloro che si sono presi cura dell’Italia.

In quali valori, alla base di questo progetto di ospitalità, la proprietà si rispecchia?


La solidarietà, l’ospitalità ed il prendersi cura delle persone, dimostrando il meglio dell’Italia.

Ogni hotel aderente avrà una propria specifica offerta: qual è quella formulata dal Pellicano? 


L'offerta comprende un soggiorno di 1 notte dalla domenica al giovedì, con cena per due persone.

In che data riaprirà la struttura? La formula di accoglienza verrà riformulata? Saranno messe a disposizione tutte le stanze o la capienza sarà ridotta?


L’hotel riaprirà in data 26 giugno e saranno 25 (delle solite 52) le camere a disposizione degli ospiti.

Come in molti altri luoghi del mondo, il settore dell’ospitalità è tra i più colpiti dalla crisi, ma in questo momento le famiglie impegnate in questo progetto, non hanno potuto fare a meno di offrire il loro sostegno a chi, ogni giorno, ha lavorato instancabilmente e continua a farlo per salvare vite.

#hotellerie #covid #progetti #pellicano #argentario #ospitalità

38 visualizzazioni0 commenti
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

© 2023 by Acaldo Magazine